X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Premio d'Architettura Alto Adige 2013

Benvenuti sulla pagina web dedicata al 7. Premio di Architettura 2013. Il Premio di Architettura viene indetto ogni due anni dalla Fondazione Architettura Alto Adige e vengono premiati i migliori progetti realizzati in Alto Adige e ultimati dopo il 2008. Una giuria ha selezionato tra i 149 progetti consegnati i migliori 4 per ogni categoria (public, housing, office & industry, tourism, open spaces, interior e renovation). Questi 28 progetti sono pubblicati su questa pagina web. I risultati verranno resi pubblici il 21 novembre 2013, alle ore 20.00 in occasione della festa dell’Architettura presso l’Auditorium Haydn di Bolzano. Vi saranno un 1° premio, un vincitore per ogni categoria ed uno scelto dal pubblico.

Ulteriori Informazioni trovi sul sito www.arch.kultura.bz.it
Torna indietro

Aree esterne Fortezza - Mostra Labyrinth :: Freiheit

Open spaces

Anno di costruzione

Realizzazione 2009

Numero del progetto

061

Dettagli

Ristrutturazione

Architetto/Partner

Arch. Christian Schwienbacher

 Architekturbüro Arch. Christian Schwienbacher 

Nel contesto della grande mostra regionale transnazionale del 2009, presso la grande fortezza di Fortezza, dal titolo “Labirinto :: Libertà” gli spazi aperti del precorso museale, sono stati attrezzati con due aree di sosta e gioco, – inizialmente ne era prevista la demolizione – che sono rimaste nella fortezza oltre la fine della mostra.
I due impianti con i titoli "mikado" e "sinonimo" sono composti da tronchi pelati l’uno e tavole di pino grezzo l’altro. Continuano a svolgere la loro funzione durante una visita impegnativa e stancante alla fortezza che sta diventando uno spazio museale sempre più apprezzato, servendo tuttora come elementi per il gioco e il riposo, la discussione e per conferenze estemporanee. Ciascun’installazione misura circa 35 x 9 m.
Mikado:
Chiunque voglia può sedere su i tronchi, appoggiarvisi, correre tra di loro o saltare da un ceppo all'altro - un labirinto di spazi stretti e aperture.
Sinonimo:
Una superficie rettangolare piana è solcata da un sentiero più profondo, che ha piccole biforcazioni, che finiscono in vicoli ciechi. Ci si può sdraiare sulla superficie, sedersi sui bordi del sentiero, saltare tra un bordo e l’altro avanti e indietro o semplicemente seguire il percorso.

teamBLAU