X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

IX. Premio d'Architettura Alto Adige 2019

Benvenuti sulla pagina web dedicata al Premio di Architettura 2019. Il Premio di Architettura viene indetto ogni due anni dalla Fondazione Architettura Alto Adige e vengono premiati i migliori progetti realizzati in Alto Adige da gennaio 2014 e ultimati entro l'11 ottobre 2018. Una giuria seleziona in una prima fase i quattro finalisti per categoria che costituiranno le opere poi sottoposte alla valutazione del pubblico. Le categorie sono:


- Edici pubblici
- Residenze
- Edifici per il lavoro e il turismo
- Spazi aperti ed infrastrutture
- Allestimento degli interni
- Riqualificazione dell’esistente
- Export

I 30 progetti vengono pubblicati su questa pagina web. I vincitori verranno resi noti con una premiazione pubblica durante la

“festa dell’Architettura”
che avrà luogo l’11 gennaio 2019,
presso il NOI Techpark in via A. Volta 13 a Bolzano



Ulteriori Informazioni sul sito www.fondazione.arch.bz.it
Torna indietro

Vicino la cappella, maso b

Housing

Anno di costruzione

Realizzazione 2011

Numero del progetto

097

Dettagli

Nuova costruzione

1156 m3

Architetto/Partner

Arch. Gerd Bergmeister

Arch. Michaela Wolf

 bergmeisterwolf architekten 

Insieme alla chiesetta storica si forma, in un contesto montano, un ensamble di edifici. Tre corpi - abitazione, sauna e garage - si articolano relazionandosi al paesaggio. Gli edifici, bene inseriti nel rilievo topografico, sono suddivisi per funzione, ma si percepiscono in modo unitario. I diversi edifici si distinguono per forma, materiali e posizione, anche se esteticamente si richiamano e sono funzionalmente connessi tra loro. Un linguaggio formale trattenuto, chiare linee e materiali semplici caratterizzano i corpi.
Si viene a creare un contrasto tra materiali tradizionali e contemporanei. le pietre dell`antico muro vengono riutilizzate e si confrontano, insieme alle scandole lignee, con materiali moderni come il calcestruzzo faccia a vista.
L’intero progetto è caratterizzato dall`alternarsi di sperimentazione e recupero delle tradizioni. Si viene a formare un gioco tra architettura, paesaggio e arte.

Gli artisti Fransiska e Lois Weinberger si sono occupati di portare l`arte negli edifici. Per ogni volume è stata selezionata una pianta, il cui nome è affisso all`ingresso degli edifici.
Inoltre gli artisti hanno seminato le tre essenze, eufrasia, cicoria e fumaria, all`esterno.

teamblau